BUONI SPESA: COVID-19!!

2 Febbraio 2021
Tipo articolo: 

Il Comune di Vaiano Cremasco, in attuazione del Decreto N. 154 del 23.11.2020, al fine di assicurare, in via emergenziale, risorse per interventi di SOLIDARIETÀ ALIMENTARE SUL TERRITORIO, ha aderito all’iniziativa denominata “BUONI SPESA: COVID 19”.

DESTINATARI

Potranno accedere a tale beneficio tutti i cittadini che si trovano in condizioni di fragilità economica, l’ufficio Servizi Sociali valuterà la situazione di bisogno, ponendo particolare attenzione alle seguenti categorie stabilite da progetto:

  • soggetti privi di occupazione;
  • soggetti cui l’attività lavorativa è stata interrotta o ridotta rispetto il mese di settembre 2020  di almeno il 20%;
  • soggetti in  attesa di cassa integrazione;
  • nuclei monogenitoriali privi di reddito o con reddito insufficiente a far fronte alle spese fisse;
  • nuclei familiari monoreddito il cui titolare ha richiesto trattamento di sostegno al reddito o il datore di lavoro ha richiesto ammissione al trattamento di sostegno del reddito, ai sensi del D.L. 18/2020, o il datore di lavoro abbia sospeso e/o ridotto l’orario di lavoro per cause non riconducibili a responsabilità del lavoratore;
  • anziani soli con pensione minima o in assenza di pensione;
  • nuclei che a seguito del COVID19 si trovano con conti corrente congelati e/o nella non disponibilità temporanea dei propri beni e/o non possiedono strumenti di pagamento elettronici;
  • partite Iva e altre categorie non comprese dai dispositivi o in attesa dei dispositivi  attualmente in definizione a livello ministeriale;
  • soggetti per i quali si valutano vulnerabilità particolari non rientranti nelle categoria sopra indicate e che dovranno essere certificate.

Nel caso di richieste superiori agli stanziamenti a disposizione, i richiedenti in possesso dei requisiti verranno ammessi al beneficio sulla base dell’ordine di graduatoria definito dai seguenti criteri:

1.    non essere beneficiari di reddito di cittadinanza o altri sostegni economici erogati dal Comune di Crema (+2 punti )

2.    numero di minori presenti nel nucleo familiare (+1 punto per ogni minore fino ad un massimo di 4)

3.    numero di anziani di età pari o superiore ai 75 anni presenti nel nucleo familiare (+1 punto per ogni anziano fino ad un massimo di 2)

4.    presenza di persone con disabilità (certificazione almeno 65%) all’interno del nucleo familiare (+1 punto per ogni componente disabile fino ad un massimo di 3)

5.    abitazione di  proprietà con mutuo ancora attivo o in affitto (+ 1 punto)

In tutti i casi il dichiarante unitamente ad ogni componente del nucleo famigliare non dovrà possedere patrimoni mobiliari superiori a € 5.000,000 al 30.09.2020 (saldo c/c, titoli, investimenti).

MODALITA’ PER L’ACCESSO

Le domande potranno essere presentate dal giorno 08 febbraio 2021 ore 9:00 al giorno 01 marzo 2021 ore 12:00 con la seguente modalità:

  • compilando l’autocertificazione (disponibile sul sito del Comune di Vaiano Cremasco), che dovrà essere inviata al seguente indirizzo di posta elettronica: assistenza@comune.vaianocremasco.cr.it, o potrà essere consegnata presso l’Ufficio Servizi Sociali, previo appuntamento.   
  • breve colloquio telefonico con l’Ufficio Servizi Sociali, volto alla verifica dell’effettiva condizione di vulnerabilità.

E’ ammessa l’istanza di un solo componente per ciascun nucleo famigliare.

EROGAZIONE

I buoni spesa concessi ai richiedenti saranno così determinati:

  • Valore del buono per i single: € 150,00
  • Valore del buono per nuclei con due o tre componenti: € 300,00 
  • Valore del buono per nuclei con quattro o più componenti: € 450,00

Presenza di neonati-infanti 0-3: + € 150,00

Il beneficio sarà di norma  una tantum, ma per particolari condizioni di gravità e carichi di cura si potrà valutare l’erogazione aggiuntiva delle quote nel corso del periodo emergenziale.

I beni, acquistabili presso la grande distribuzione e i negozi aderenti, sono:

  1. prodotti alimentari (non alcolici e super alcolici);
  2. prodotti per l’infanzia e per l’igiene per l’infanzia (omogeneizzati, biscotti, latte, pannolini, ecc.);
  3. prodotti per l’igiene ambientale (detersivi, detergenti, prodotti per la sanificazione, ecc);
  4. prodotti per l’igiene personale (saponi, dentifrici ecc..).

Non sono ammessi “resti” in denaro sui buoni spesa.

L’elenco dei negozi aderenti all’iniziativa verrà pubblicato ed aggiornato sul sito del Comune e fornito al cittadino al momento della consegna dei buoni o del pacco. ().

L’Ufficio Servizi Sociali darà priorità ai cittadini non assegnatari di sostegno pubblico (RdC, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale). Si rileva, altresì, che ciò non esclude totalmente che le risorse possano essere attribuite anche a percettori di altre forme di sostegno pubblico al reddito, previa verifica delle risorse disponibili e della reale urgenza del beneficio..

L’accesso al beneficio avverrà tramite avviso aperto e a scorrimento dei richiedenti aventi diritto fino ad esaurimento delle spettanze o delle risorse comunque disponibili.

Il responsabile dei Servizi Sociali, sulla base delle priorità, delle indicazioni degli operatori dei Servizi e delle disponibilità delle risorse, assegna i buoni, comunicandone l’ammontare ai nuclei beneficiari. Il responsabile del servizio attiverà controlli a campione sulle autocertificazioni prodotte mediante estrazione casuale sul 5% dei beneficiari.

 

Area tematica: